fonte www.oltremagazine.com

Una delle tematiche affrontate durante le giornate dell’International Funeral Industry Convention, svoltasi lo scorso settembre a Bologna, è stata quella dedicata ai servizi funerari per gli animali d’affezione, una attività relativamente nuova nel nostro Paese e molto più frequente all’estero, soprattutto nel Nord Europa e in America. Il cosiddetto Funeral Pet si sta tuttavia diffondendo con successo anche in Italia per dare una risposta concreta alle esigenze della società moderna che dimostra una particolare sensibilità verso gli animali. Compagni di giochi dei bambini o preziosa compagnia per le persone che vivono sole, sono diversi milioni i piccoli amici che vivono tra le mura domestiche (l’Eurispes ha accertato che oltre il 55% delle famiglie italiane ne possiede almeno uno) e che vengono considerati a tutti gli effetti parte integrante del nucleo familiare. Così, quando arriva il triste momento della loro scomparsa si sente il bisogno di riservare una particolare attenzione a chi ci ha regalato tanti momenti di gioia e di affetto incondizionato.

Stefania Selmi, relatrice della tavola rotonda “Servizi funerari per animali: una grande opportunità per l’Impresa”, con il suo intervento ha inteso condividere con gli operatori presenti in sala la sua esperienza relativa a questa attività. Titolare con i fratelli della Rhodense Funeral Service, azienda leader del settore di onoranze funebri della zona di Rho, Pero e Arese, ha infatti avviato da tempo un servizio specifico dedicato agli animali da compagnia, con il nome di “Toujour Amis”, ovvero amici per sempre.

La nostra esperienza nel campo delle onoranze funebri vanta una lunga data. La Rhodense Funeral Service è stata fondata oltre cinquant’anni fa da mio padre Ferruccio a cui siamo succeduti noi figli continuando con entusiasmo e con nuove idee un percorso iniziato tanti anni fa e prefiggendoci sempre l’obiettivo primario di assistere le persone colpite dal dolore per la perdita di una persona cara nell’espletamento di tutte le pratiche burocratiche e nel fornire l’aiuto morale e psicologico necessario. Osservando la società attuale, ed essendo noi stessi particolarmente sensibili verso il mondo animale, ci siamo resi conto che sempre più persone condividono la propria vita con un piccolo amico a quattro zampe e purtroppo capita inevitabilmente di dover affrontare il triste momento della sua dipartita. È nata così la Toujours Amis, per offrire un servizio funebre professionalead hoc nel pieno rispetto del dolore dei proprietari e nella cura meticolosa dei resti dell’animale.

Avete istituito marchio specifico per questo ramo di attività.

Un’operazione necessaria quella di tenere ben distinta l’attività tradizionale da quest’ultima, in primo luogo per evitare di urtare la sensibilità di chicchessia, ma soprattutto perché riteniamo che questa iniziativa meriti uno spazio proprio. Il nome che abbiamo studiato e scelto è evocativo ed emotivo allo stesso tempo: l’idea dell’amicizia che continua anche dopo è molto suggestiva ed ha un impatto consolatorio sulle persone colpite da questo lutto di cui non ci dobbiamo schernire, ma considerare con profondo rispetto.

Abbiamo notato che avete anche una pagina Facebook.

La promozione è molto importante. Non tutti sanno che esiste questo tipo di servizio. I social network sono un ottimo modo per condividere e per divulgare notizie. Ma oltre a ciò ci facciamo conoscere anche distribuendo il nostro materiale informativo presso gli ambulatori veterinari e i negozi per animali, senza tralasciare la tradizionale presenza pubblicitaria sulle testate giornalistiche più importanti quali Il Giorno e Repubblica e le relative pagine web.

Il funeral pet è sicuramente anche una grande opportunità per ampliare la propria attività con conseguenti benefici economici.

In questi momenti di profonda crisi che non ha risparmiato nemmeno il nostro settore, diversificare è quasi una parola d’ordine. I riscontri sono piuttosto soddisfacenti, sia in termini di relazioni umane che economici. L’importante è come sempre puntare sulla professionalità e sulla qualità, garantendo un servizio di alto livello.

Aggiungiamo anche che per stare al passo è necessario non fermarsi mai, affrontando nuove sfide e ponendosi sempre ulteriori traguardi da raggiungere.

Quali sono le vostre prospettive future per consolidare e per sviluppare questa attività?

Attualmente collaboriamo con il nuovo cimitero per animali di Milano – Il Fido Custode – dove le persone che non desiderano la cremazione per il proprio animale hanno l’opportunità di scegliere la sepoltura privata tramite una concessione cimiteriale, corredata di lapide e foto del proprio pet. Il nostro progetto più ambizioso è quello di avere nel più breve tempo possibile un impianto privato per la cremazione con restituzione delle ceneri, e un giardino del ricordo dove si possano interrare speciali bio-urne, che già forniamo, contenenti semi destinati a diventare alberi, a perenne ricordo dei nostri fedeli amici.